Vista con neve sul Monte San Vicino

[quote]”Se San Vicino si mette il cappello, vendi le capre e compra l’ombrello. Se San Vicino si mette le brache, vendi l’ombrello e compra le capre”.[/quote] (Proverbio) Le Marche è una regione affascinante e misteriosa, piena di miti, leggende, proverbi e racconti popolari che gli anziani dei piccoli borghi sparsi tra i monti e le…

I mezzi dei Vigili del Fuoco di Macerata

“Dove tutti fuggono, noi andiamo” .cit Era metà Gennaio ed ero in cerca di qualche paesaggio da ricordare. Dopo una lunga passeggiata ricordo di essere arrivato davanti alla caserma dei Vigili del fuoco di Macerata e lì sono rimasto, incantato da un mondo che ho sempre osservato con distaccata curiosità dall’esterno. Da bambino mi affascinavano…

L’abbraccio del sole al tramonto sulla campagna maceratese

Tutto esiste grazie a questo paio di camminatori: il sole e il tempo. (Raul Aceves)   Tra settembre e ottobre la lunga coda di una delle estati più caldi di sempre ci ha regalato moltissimi tramonti memorabili: abbiamo visto cieli infuocarsi di un rosso vivo intenso e quasi surreale, o al contrario raffreddarsi con delicate…

Colline, rocce e neve

[quote]”Le pietre dormono sotto la neve con sogni verdi nel cuore.”[/quote] (Olav H. Hauge) Se il messaggio segreto dell’inverno è la primavera, allora a questo generale austero, rigido e severo, gli si deve essere intenerito il cuore. Sempre più spesso latita, rinvia, passa e se ne va, per poi magari tornare, e andarsene di nuovo…

Un oceano di nebbia dalle Marche all’Abruzzo

“Chi più alto sale, più lontano vede; chi più lontano vede, più a lungo sogna.” (Felice Bonaiti)   A volte non bisogna nemmeno scalare le più alte vette del mondo per sognare, basta semplicemente capire da dove osservare e fermarsi lì in attesa che qualcosa di magico accada. Come nella vita, la nebbia può offuscare…

Lo skyline di Macerata sotto la neve vista dal Quartiere Collevario

  Amo il Natale. Amo le luci della città in festa; amo la messa di mezzanotte e le canzoni della mia infanzia; amo l’impazienza dei bambini al mattino e la loro faccia spiaccicata contro il vetro della stanza in cui è sceso Babbo Natale; amo il pranzo in famiglia, il calore dei tortellini in brodo…