La collina marchigiana: il paesaggio italiano più tipico

La collina marchigiana, che non è quella toscana né, umbra, né veneta, è dolce, serena, patetica, lucida, priva di punte. I colli sono tondeggianti, con pendici prative, lunghe, lente. E’ il prototipo del paesaggio idilliaco e pastorale, il paesaggio italiano più tipico.

Guido Piovene

Forse proprio perché sorge a metà strada tra il nord e il sud d’Italia, e tra il mare e la montagna, la collina marchigiana riesce ad esprimere una conformazione unica che la pone tra le più belle in assoluto, anche a detta di molti viaggiatori che dall’estero ogni anno vengono ad ammirarle.

Le “rolling hills” marchigiane, così perfettamente coltivate e colorate dalla natura, spiccano per incastonarsi perfettamente in una regione completa di ogni attrazione turistica. Ciò nonostante le Marche sono da sempre una regione lontana dal turismo mordi-e-fuggi di massa ma vicina a tutti coloro che viaggiano lentamente in cerca dell’Italia autentica e di questi piccoli-grandi incanti da ammirare. In fondo fu lo stesso Piovene a dire che un viaggio non frettoloso nelle Marche porta a vedere meraviglie. Mai niente di più vero.

Una collina con albero solitario
Fotografo: Gianluca Storani | Data: 29 Dicembre 2017 | Soggetto: Paesaggio collinare | Luogo di scatto: Campagna di Tolentino | Cod. 4-7262

Condividi:

Articoli simili