Macerata ai tempi del Coronavirus

Di doman non c’è certezza.
( Cit. )

Viviamo in un’epoca indeterminata, come sospesi in un lungo interregno tra quel che è stato e quel che sarà.

Crediamo di sapere tutto e di avere tutto sotto controllo ma perdiamo fatalmente il senno per l’arrivo di un virus sconosciuto, il Covid-19, capace di scatenare reazioni incontrollate che pensavamo estinte dal medioevo.

Oggi, nonostante la scienza e il boom della tecnologia, ci siamo riscoperti esseri umani e come tali umanamente disorientati e vulnerabili alle crisi, ai cambiamenti, agli imprevisti della storia.

Il 2020, dopo tanta resilienza, poteva essere un anno storico per le Marche, sia per i festeggiamenti dai 500 anni dalla morte di Raffaello che per la tanta pubblicità ricevuta dalla regione da riviste importanti come Lonely Planet e non solo.

Vedremo se l’estate, distante ancora qualche mese, potrà in qualche modo ristabilire un po’ di normalità e di ritrovata serenità, consentendoci di tornare alla nostra consueta vita, anche comunitaria, recuperando il gap di questi tempi.

Ce lo auguriamo tutti.

In questa foto uno scorcio della città di Macerata mentre un operaio sale su una scala posta sulla parete di un palazzo.

Macerata ai tempi del Coronavirus - - Gianluca Storani Photo Art (Cod. 7-1057)
Macerata ai tempi del Coronavirus – – Gianluca Storani Photo Art (Cod. 7-1057)

[maggiori_informazioni]

Condividi:

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *