La maestosa Torre dell’Onglavina di Treia, emblema e simbolo della città

quote

Abbiamo l’orgoglio e la determinazione di un popolo e di una città che vuole rialzarsi e ripartire a costruire, giorno dopo giorno, progetti di vita anche per le generazioni future.
Franco Capponi

Treia, città di origine picena dalla storia antichissima, distrutta e poi ricostruita per diventare nei secoli successivi una fortezza dalle possenti mura difensive, ha retto all’urto pur rimanendo ferita in molte zone, dalle case alle chiese.

Quella del terremoto è stata una vera emergenza che ha messo a dura prova ognuno di noi, ma che “non è riuscito ad abbattere gli animi coraggiosi del popolo marchigiano e dei Trejesi”.

La maestosa torre dell’Onglavina, emblema della Montecchio medioevale e considerata il simbolo della città, testimonia la forza e la caparbietà di questo luogo di ricostruire e di migliorare la propria condizione, nonostante tutto.

Tratto da Le Marche nel Cuore, pagina 48.

Firma-Gianluca-Storani-150px

La torre dell'Onglavina - Gianluca Storani Photo Art (ID: 3-5464)
La torre dell’Onglavina – Gianluca Storani Photo Art (ID: 3-5464)

[maggiori_informazioni]

Condividi:

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *