Macerata d’incanto, la magia del Centro Storico d’inverno

foto del giorno

quote “Invece, le parole che raccontano le storie e sono accompagnate anche dai gesti, esprimono un sentimento che durerà nel tempo.”
(Romano Carancini, sindaco di Macerata)

 

Racchiusa dentro le sue possenti mura, Macerata, durante le feste ha richiamato nei suoi vicoli moltissime persone accorse a visitare negozi, mercatini e i tanti eventi in programma. L’atmosfera nel centro storico è stata davvero simile ad un abbraccio, seppur semplice e all’insegna di uno stile sobrio e leggero. Così le essenziali luminarie a forma di stelle poste lungo Corso della Repubblica, a sera con i colori del tramonto assumevano un che di magico, concorrendo a creare uno scenario intenso di luci e colori, da conservare nella memoria. Andando sul sito del Comune in cerca di informazioni sull’iniziativa “Macerata d’inverno, città d’incanto” ho trovato queste bellissime parole del sindaco Romano Carancini, al quale va anche, sopratutto, un grandissimo GRAZIE per come ha affrontato l’emergenza del terremoto e per come sta gestendo l’altrettanto difficile tempo della rinascita che parte anche dal mantenere viva e unita, attorno ad un simbolico abbraccio, un’intera città, baricentro della comunità.

In questa foto uno scorcio di Corso della Repubblica a sera quando il tramonto e le luminarie creavano una Macerata d’incanto tra bellissimi giochi di colori.

Firma-Gianluca-Storani-150px
 
 


Macerata d’incanto

Data: 23 Dicembre 2016
Luogo: Corso della Repubblica, Macerata

Macerata d'incanto (ID: 3-2606)

© 2015 - 2018 Gianluca Storani Photo Art - Storie, immagini, emozioni.
Puoi condividere l'opera fotografica così com'è ma in nessun caso puoi sovrascrivere, tagliare o modificare senza il consenso dell'autore. Per utilizzarla a scopo commerciale o pubblicitario contattami senza impegno. Per maggiori informazioni leggi copyright e condizioni di utilizzo.

[galleria_post_lamnc]

Scopri il mio libro Macerata e i paesaggi delle Marche
Un viaggio affascinante nelle meraviglie delle Marche.

 

 

Commenta