Macerata si candida a Capitale Italiana della Cultura 2020

quoteMacerata è una città davvero molto bella, di pietra chiara, di spazi rinascimentali, di palazzi nobiliari, di blasonati musei e grandi piazze che fanno da salotto. Una città incastonata in quei bellissimi paesaggi collinari.”
(Maria Paola Quaglia)

 
Il 17 Maggio scorso la città di Macerata si è candidata a diventare Capitale italiana della Cultura 2020, raccogliendo simbolicamente il testimone dalla vicina Recanati che solo in finale ha dovuto rinunciare all’ambito riconoscimento per l’edizione del 2018. Questa inattesa ma risoluta candidatura del capoluogo di provincia, potrebbe ancora di più rappresentare simbolicamente un’occasione di rilancio e rinascita per tutto il territorio maceratese per dimostrare ancora una volta che il futuro, da queste parti, “sgrulla ma non crolla”.

Queste le parole del sindaco Romano Carancini: “Con grande convinzione inviamo la nostra candidatura, certi che in questo nostro territorio e nella città di Macerata abbiamo una storia culturale di grande ricchezza fatta di un enorme patrimonio artistico, di una originale imprenditorialità creativa, di imprese culturali strategiche, di paesaggi naturali e culturali di immenso valore.”

Un grande in bocca al lupo a Macerata candidata a Capitale Italiana della Cultura 2020 a tutto il territorio circostante per questa nuova avventura.

Firma-Gianluca-Storani-150px
 
 


Macerata si candida a Capitale Italiana della Cultura 2020

Data: Maggio 2017
Luogo: piazza della libertà di Macerata

Piazza della libertà di Macerata (ID: 3-7692)

[maggiori_informazioni]

[social]

[galleria_post_mc]

[newsletter]

[servizi]

Condividi:

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *