| 

Tempesta di fulmini su Filottrano in una notte di mezza estate

quoteSul tuo silenzio avrei potuto costruire una città.
Nulla si muoveva, edificavo a vuoto,
un vuoto scintillante di fulmini ispirati.

(Nina Cassian)

 

Notti d’estate, aride e calde, come un sonno che non s’addormenta in compagnia di superbi pensieri. E silenzi e meraviglia nel buio ad osservare le forze della natura apparire e scomparire. Squarci di luci su cieli neri, densi di scintille, e il vento sui capelli a scompigliare quei pensieri. L’estate secca e arida che blocca il respiro e apporta crepe nel cuore e voragini nell’anima e vuote città nelle quali non so più abitare.

Ma tu, dove sei.

Firma-Gianluca-Storani-150px
 
 


Fulmini su Filottrano

Data: 25 Luglio 2017
Luogo: Appignano
Tempesta di fulmini su Filottrano - Gianluca Storani Photo Art (ID: 4-1294)

[maggiori_informazioni]

[social]

[stampa]

[promo_ipdm_post2]

Condividi:

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *