| 

La statua sacra, il piccione e qualcosa da ricordare a Pollenza

quoteSe vuoi viver cent’anni senza pene, prendi il mondo come viene.
(Proverbio)

 

Dedicato a chi ama la vita. A chi apprezza sé stesso, il suo mondo ed ogni singolo angolo di questo mondo. Dedicato a chi ogni giorno lo sa vivere, respirare e trasformare in qualcosa di speciale.

Dedicato a chi non si arrende mai e a chi sa aspettare coltivando l’arte della pazienza. A chi soffre ma si rialza nonostante i colpi ricevuti. Dedicato a chi tornando a casa con le mani vuote e il cuore in fiamme ci riprova con lo stesso entusiasmo di prima.

Dedicato a chi sa guardare oltre il proprio naso e la propria immaginazione. A chi persevera ad inseguire un sogno forgiando la fiducia nel granito. Dedicato a chi nonostante le difficoltà trova la felicità nella semplicità.

In questa foto un ordinario lunedì di mercato a Pollenza si trasforma in qualcosa da ricordare quando un pennuto svolazza ad ali spiegate sotto la statua della Madonna, che sembra a quel punto volerlo prendere o piuttosto benedire.

Firma-Gianluca-Storani-150px
 
 


Qualcosa da ricordare

Data: Maggio 2017
Luogo: Pollenza
Qualcosa da ricordare a Pollenza - Gianluca Storani Photo Art (ID: 3-7774)

[maggiori_informazioni]

[social]

[galleria_post_ipdm]

[promo_ipdm_post2]

[newsletter]

[servizi]

Condividi:

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *